SMS come tools di marketing

Sms MarketingLa tecnologia SMS (Short Message Service) potrebbe per alcuni apparire come un concetto retrò, invece pare che nel mondo del marketing non sia morta del tutto.
Un’indagine di Nielsen – Nielsen Mobile Insights, 2013 –  ha dimostrato infatti che gli SMS hanno un tasso di apertura pari al 98% e un tasso di risposta pari al 45%.

D’altronde, considerando che lo smartphone è ormai uno strumento da cui non riusciamo a separarci, come poteva essere diversamente? Giusto per un dato di confronto, le e-mail hanno un tasso di apertura pari al 22% e un tempo di lettura medio di 6 ore dopo la loro ricezione. Indovinate, invece, quello degli SMS? Tre minuti. Se il primo dato non fosse sufficiente, il secondo è certamente interessante per il settore Travel, in cui la variabile “tempo” è di cruciale importanza.

Sulla base di queste premesse, rivalutiamo lo strumento di comunicazione principe degli anni ’90, nell’ottica di integrarlo alle azioni di marketing di una struttura ricettiva.

Ecco 5 consigli e spunti di riflessione per provare a implementare delle efficaci attività di SMS marketing:

1- perché non rendere possibile la prenotazione del proprio soggiorno tramite SMS? Ciò potrebbe accelerare l’attività della reception e aprire un nuovo canale (non molto esplorato e, quindi, percepito come innovativo) da cui riuscire a convertire prenotazioni dirette;

2- perché non fare il pre check-in/ check-out e azioni di CSM tramite SMS? Potreste, per esempio, inviare un messaggio all’ospite poco prima del suo arrivo, chiedendogli di confermare eventuali orari o info necessarie, oppure anticipando eventuali richieste di servizi extra;

3- perché non mandare offerte speciali, comunicazioni e sconti esclusivi tramite SMS? Potreste mandare delle offerte riservate ai clienti passati, invogliandoli così a tornare nuovamente, o cercare di fidelizzarli con messaggi one-to-one, meno impersonali e più diretti. Attenzione però a non esagerare: un’eccessiva frequenza potrebbe infastidire l’ospite e apparire invadente;

4- perché non curare la reputazione tramite SMS? Potreste scrivere ai vostri ospiti un messaggio di ringraziamento poco dopo il loro check-out, chiedendogli un feedback sul loro soggiorno, dei suggerimenti per migliorare i vostri servizi e anche, perché no, di lasciare una recensione online;

5- perché non usare SMS per fare lead generation? Potreste chiedere agli ospiti gli indirizzi mail per future comunicazioni commerciali.

In conclusione, gli SMS, lineari e semplici nel loro uso e dal contenuto comprensibile e chiaro, possono essere una soluzione innovativa per rafforzare la fidelizzazione e gestire al meglio la customer satisfaction.

Perché non provare?