Archivio tag: Customer Satisfaction

Sunsiit: l’App siciliana per prenotare il tuo posto in spiaggia!

sunsiitblog

Tre giovani siciliani, un forte spirito imprenditoriale e la voglia di creare qualcosa di innovativo nel mondo del turismo: sono questi gli elementi vincenti che hanno dato vita a Sunsiit, l’app che permetterà di conoscere i lidi più belli d’Italia e prenotare il proprio posto in spiaggia.

Frank Nicoletti, CEO di Sunsiit, ha risposto a una nostra piccola intervista: L’idea nasce da un bisogno” risponde “mi ero accorto che non era possibile pianificare le proprie giornate a mare. Per verificare la disponibilità di posti in spiaggia, le persone dovevano recarsi direttamente nelle strutture, per poi scoprire che non vi erano più postazioni disponibili. Da qui nasce l’incontro con due amici, Gaetano Gaglio e Gianfranco Arone di Valentino, e la creazione di Sunsiit” Continua a leggere

Guest Insight Review: anche Expedia punta sulle recensioni

Expedia_blogIl gruppo Expedia, tra le principali OTA, ha recentemente annunciato il lancio di “Guest Review Insight”, un nuovo strumento di analisi delle opinioni, che aiuta gli hotel a gestire e migliorare la reputazione online, e come risultato, attrarre più viaggiatori massimizzando la qualità in termini di guest experienceContinua a leggere

Customer Lifetime Value. Quanto vale un nostro cliente?

CLV_blogSapevate che acquisire un nuovo cliente è 6-7 volte più dispendioso che mantenerne uno che ha già effettuato un acquisto? Secondo Marketing Metrics, la probabilità di vendere a un cliente già esistente è pari al 60-70%, contro il 5% di chi invece non vi conosce. Un altro dato? Un aumento del 5% del mantenimento dei clienti porta a un aumento del 95% dei profitti dell’azienda!
Ecco perché è importante continuare a “comunicare” con i propri ospiti, anche quando questi sono tornati a casa e vale la pena considerare il Customer Lifetime Value (CLV), ovvero il valore economico dei nostri clienti.

Continua a leggere

Quando la vendita diretta dei servizi ancillary non passa solo dalla reception.

ancillary_services_blogUno dei concetti al centro del turismo esperienziale, ribadito fortemente anche in vari panel del BTO 2016, è che lavorare nell’hotellerie significa pensare di vendere esperienze e non semplicemente posti letto. A comporre l’offerta di un hotel non devono essere dunque solo le camere, ma anche servizi ed esperienze extra, talvolta definiti come ancillary, sempre più personalizzati sulla base delle esigenze degli ospiti. Se il termine ancillary letteralmente significa “secondario”, essi non sono affatto marginali in termini di revenue, poiché, secondo uno studio del 2016 commissionato da Fusion, le vendite dei servizi ancillary rappresentano per un’azienda fino all’84% dei profitti totali e allo stesso tempo per il cliente/ospite costituiscono un fattore importante per migliorare la sua esperienza di consumo.

Continua a leggere